Balaton

Weekend retrò con leggendari treni nostalgici sulla ferrovia North Balaton

Per la gioia di molti, l’evento di successo degli ultimi anni, il Retro Weekend, è tornato sulla riva nord del lago Balaton. Gli anni ’60 e ’70 sono stati convocati da diverse locomotive e automobili, quindi oltre a Rattle, nohab era qui durante il fine settimana, la locomotiva a vapore 424 nella nostra foto, o anche il diesel una volta chiamato Sergei. Come novità quest’anno, la locomotiva a vapore è stata anche sul mercato.

“Dal 2016 sono molto interessato al mondo dei treni nostalgici”, ha detto Imre, che è arrivato da Veszprém per il fine settimana retrò alla stazione ferroviaria di balatonfàred.

Motivato dalla famiglia, per lo più da alcuni dei suoi conoscenti, ha iniziato a scattare foto, filmare veicoli, in particolare autobus. Sono passati otto anni. Come ha detto, catturano i treni per se stessi e posteri. Secondo lui, queste registrazioni avranno valore tra qualche decennio, in modo che i nipoti saranno in grado di vedere che questo è ciò che la ferrovia era come una volta. Ha sottolineato che quello che stanno documentando è quello che sono interessati.

“Se dovessi dire i favoriti, citerei sicuramente le due locomotive diesel, Sergei of Russia e la svedese Nohab”, ha detto Gonda Gellért, che ha anche scattato foto vicino ai binari quattro anni fa. “Sì, siete molto toccati spiritualmente da queste vecchie macchine, in quanto è sempre più raro incontrare locomotive leggendarie che volano nel secolo precedente.

Ha rivelato che quando vivevano nella capitale, lui e suo padre sono andati alla stazione ferroviaria sud per guardare i treni, e poi si è interessato alla fotografia, quindi non c’è da meravigliarsi che si sia trasformato in un servizio fotografico ferroviario. Hanno incontrato i ragazzi online, e poi si sono incontrati, e non c’era più amicizia virtuale.

“Ho girato il paese da Szombathely a Debrecen su questo argomento, e naturalmente voglio arrivare in più posti quest’anno”, ha detto il giovane.

Andrès Amberg è arrivato alla stazione di Fàred da Budapest. Ha detto al Journal che il trasporto della capitale è anche abbastanza unico e vario, dal momento che oltre a autobus, tram, filobus, anche HÉV e metropolitana sono a disposizione delle persone.

“Se la situazione si svilupperà, andremo anche all’estero per scattare foto di ferrovie”, ha detto. “Questa è già una forte sottocultura, in quanto ci sono migliaia di persone che scattano foto.

I Nohab, per esempio, hanno un culto molto grande all’interno della comunità ferroviaria-friendly, quindi ci sono anche coloro che non amano questa locomotiva diesel perché ha un sacco di ventole eccessive. Vale la pena mantenere quel certo limite, ma è molto difficile.

 

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *