appnews

Apple Watch: personalizza i quadranti e condividili con gli amici

Con watchOS 7, Apple non solo ha aggiunto nuovi quadranti, ma ha anche aggiunto un’opzione per condividere rapidamente i propri quadranti con gli amici. A questo punto, viene menzionata anche l’applicazione BuddyWatch, un punto di contatto per i singoli quadranti.

La maggior parte delle persone certamente sanno come cambiare un quadrante sull’orologio. Con un lungo clic si entra in modalità di modifica e può crearne di nuovi o modificare quelli esistenti qui. Con la Corona digitale, è possibile scorrere le opzioni, selezionare i colori e attivare le complicazioni. Con watchOS 7 puoi anche usare diverse complicazioni della stessa app su un quadrante.

Basta condividere il quadrante
Anche nuovo: si può facilmente condividere il quadrante. In modalità di modifica, si fa clic sulla finestra di dialogo Condividi, selezionare un contatto, facoltativamente scrivere un piccolo messaggio e inviarlo. Utilizzando un link iCloud, il destinatario può caricare e installare il quadrante. Se il quadrante contiene complicazioni di app che non si verificano sull’iPhone, puoi acquistarle o caricarle direttamente o continuare a installarle senza l’app. I quadranti possono anche essere condivisi nell’app Watch su iPhone.

In watchOS 7, tra l’altro, i seguenti quadranti sono nuovi: Memoji, GMT, Counting, Chronograph Pro, Artist, Typograph e Stripes. È inoltre possibile aggiungere un filtro colore a qualsiasi quadrante fotografico. Inoltre, fai clic su questa pagina della Guida Apple, che elenca esattamente ciò che ogni quadrante disponibile fornisce.

Se vuoi usare la tua foto come sfondo, dovresti usare l’app Watch sul tuo iPhone. Qui puoi non solo scegliere la tua foto per un quadrante, ma anche spostarla e regolarla di conseguenza con un filtro colore. È possibile scegliere non solo una singola foto, ma anche un intero album. Sono possibili un massimo di 24 foto, che cambiano a intervalli regolari. Oltre all’orologio e alla data, è possibile visualizzare un’altra complicazione.

 

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *