Balaton

I ricercatori propongono una riprogettazione del controllo del livello dell’acqua del lago Balaton

Insieme al Dipartimento per la costruzione dell’acqua e la gestione dell’acqua di BME, il team di ricerca ha valutato i dati di misurazione 2019 delle stazioni di misurazione automatiche nel bacino di Keszthely del lago Balaton e il caso dell’acqua.

Vera Istv-lovics ha detto che si presumeva che

il picco delle alghe alla fine di agosto dello scorso anno, che era 1,5 volte più alto che mai, è stato ossigenato sulla superficie del sedimento e ha provocato un rilascio molto più alto del solito di fosforo.

Il loro scopo era quello di dimostrare questa ipotesi. I dati hanno mostrato che circa un quarto di fosforo avrebbe potuto arrivare sul lago Balaton sul fiume , rispetto a quanto era necessario per le fioriture di alghe, cioè la fioritura delle alghe non è stata causata da un carico dall’esterno.
Le analisi hanno dimostrato che i picchi di cianobatteri più piccoli alla fine di luglio, pur causando problemi su diverse spiagge, sono stati preceduti da un clima silenzioso dal vento. In questo momento, l’acqua si è riscaldata rapidamente, e una grande differenza di temperatura si è sviluppata tra il fondo e la parte superiore della colonna d’acqua, che ha completamente isolato lo strato inferiore di acqua dall’alto.

In assenza di una corretta miscelazione, l’ossigeno si è rapidamente esaurito nell’acqua sopra il sedimento, cioè potrebbe essere iniziato il rilascio di fosforo insolitamente alto. Ciò significa che se una tale strattura della temperatura si sviluppa nell’acqua per 3-4 giorni nel bacino di Keszthely, lo spostamento del fosforo del sedimento aumenta e la quantità di alghe aumenta presto.

Confrontando molti anni di dati di misurazione, i ricercatori hanno scoperto che la durata della stratazione termica occasionale dipende dalla temperatura media dell’acqua e dal livello dell’acqua in estate. L’anno scorso, per esempio, per 12 giorni, mentre nel 2012, quando il lago aveva un basso livello dell’acqua, l’acqua è stata stratificata per meno di un giorno. Un aumento della temperatura dell’acqua di 1 grado Celsius o 10 centimetri di livello dell’acqua estende il periodo degli strati di due giorni.

Vera Istv-lovics ha ricordato la prognosi di Judit Bartholy, un meteorologo, e del suo team, secondo cui la temperatura media dell’aria estiva in Ungheria potrebbe aumentare di 4-4,8 gradi Celsius entro il 2100 rispetto al 1990. Le estati nella regione di Keszthely-S’rmellék sono state più calde di 0,05 gradi Celsius all’anno dal 1975, quindi si prevede un ulteriore riscaldamento di 2,5-3,3 gradi Celsius entro il 2100.

Se il livello dell’acqua rimane alto come negli ultimi anni, la lunghezza del periodo strated può aumentare di 8-10 giorni, a seconda del tempo. Questo quasi raddoppia la probabilità di grandi picchi di alghe come il 2019

stressato.

Il ricercatore ha spiegato che se il livello dell’acqua estiva fosse ridotto a circa 70 centimetri nei decenni precedenti – rispetto al livello dell’acqua a Siofok, dove il livello regolatore superiore è ora di 120 centimetri – nonostante il riscaldamento, ci si aspetterebbero solo 5-7 giorni di strati estivi. L’esperienza ha dimostrato che gli strati di questa durata non sono ancora un problema.

Sulla base di questi risultati, il team di ricerca raccomanda una revisione completa del controllo del livello dell’acqua del lago Balaton.

Dopo la grande siccità tra il 2000 e il 2003, l’unico aspetto della regolamentazione è stato quello di evitare livelli di acqua eccessivamente bassi. Questo è il motivo per cui i livelli d’acqua sempre più elevati sono stati mantenuti nonostante la distruzione delle canne e l’invasore ripetitivo degli insediamenti costieri bassi, ha ricordato Vera Istv-ovics. Ha aggiunto che il grande picco di alghe nel 2019 ha mostrato ciò che nessuno aveva pensato in precedenza, che livelli di acqua eccessivamente elevati nei climi mutevoli rappresentano un rischio significativo e crescente di qualità dell’acqua.

 

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *